Le Doll in passerella: l’anteprima dello spot Pupa Haute Couture

Una sfilata d’alta moda in stile Pupa, sette donne, altrettante doll portate in passerella per rappresentare stili e modi di essere al femminile, è questo il concept dello spot pubblicitario firmato dal regista Luca Lucini non ancora trasmesso in tv ma che oggi vi mostriamo qui in anteprima nella versione da 90 secondi.

Il regista, noto al pubblico per aver diretto pellicole come Tre metri sopra il cielo, L’uomo perfetto, Amore, bugie e calcetto e Solo un padre, ha interpretato l’idea creativa di Pupa immaginando una sfilata Haute Couture sui generis: niente modelle imbronciate dalla falcata felina, il catwalk di questa sfilata riflette il brio e la leggerezza  della collezione Natale di Pupa. Le ragazze sorridono al parterre e ammiccano alle telecamere sulle note di una frizzante Jingle Bells interpretata in chiave moderna, mentre il pubblico del front row, composto da personaggi eccentrici, applaude entusiasta le creazioni della storica sartoria Mylian e scopre il contenuto dei cofanetti che si avvicendano.

Erano gli inizi di novembre quando abbiamo raggiunto lo staff di Pupa per assistere alle riprese dello spot di Natale. Quando arriviamo a Salsomaggiore Terme in una grigia giornata autunnale, il freddo è pungente e nella silenziosa piazza deserta, l’atmosfera è quasi surreale; la sensazione quando entriamo nel backstage è di stupore misto a meraviglia: Red mix, Passion Pois, Black & White, le doll si materializzano davanti a noi, alter ego in carne ed ossa delle bambole cofanetto, sorridenti e raggianti in accappatoio, impegnate nella fase trucco e parrucco e ci divertiamo a scoprire quale doll rappresentino in base al loro stile e alle loro personalità. Il volume della musica è altissimo e nel nutrito parterre il pubblico è eterogeneo: dal buyer serioso, alla ragazza col chihuaua, passando per la coppia glamour e il tizio strambo in alta uniforme e jeans. Luca Lucini osserva con l’entusiasmo di un esordiente, ma gestisce tutto con l’esperienza di un grandissimo professionista perfezionista e ci abituiamo ai ciak ripetuti ad oltranza. Nella pausa pranzo riusciamo a fare una chiacchierata con lui «Ho immaginato una sfilata atipica, glamour e ricercata ma con una peculiarità, il sorriso. Avete notato quanto sono allegre le modelle?»

Ed è proprio l’allegria il punto di forza dello spot Pupa, perché il segreto per interpretare la moda e assaporarne la sua essenza, è farlo con ironia, per non rischiare di prendersi troppo sul serio. QUI potete scaricare la colonna sonora dello spot, dal titolo Pupa Jingle Bells 2011 di Simone Meneghello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: